• ROBOTS,
    40/400 ton

    ROBOT PER PRESSE DI PICCOLO E MEDIO TONNELLAGGIO

GENERAL CATALOGUE.PDF
ROBOTS 40/400 TON.PDF
MODULO RICHIESTA PREVENTIVO.PDF

LA SERIE M1 E K1 SONO STATE STUDIATE PER TUTTE LE APPLICAZIONI NEL CAMPO DELL’INIEZIONE DELLE MATERIE PLASTICHE, PER PRESSE DA 40 A 400 TON. QUESTE SERIE DI MACCHINE SI CONTRADDISTINGUONO PER POTENZA, AFFIDABILITÀ, VERSATILITÀ, E SEMPLICITÀ D’USO.
LE SERIE M1E K1 SONO CAPACI DI PIÙ OPERAZIONI DI PRELIEVO IN SUCCESSIONE, MOVIMENTI IN STAMPO, PALLETTIZZAZIONI, FERMATE INTERMEDIE, CARICAMENTO INSERTI IN STAMPO, ECC.

Caratteristiche generali

  • Alta precisione e ripetibilità.
  • Flessibilità d’impiego.
  • Elevate velocità ed accelerazioni.
  • Struttura in profilo di acciaio.
  • Guide prismatiche che garantiscono una grande rigidità del movimento e pattini a ricircolo di sfere sui tre assi.
  • Trasmissione per mezzo di cinghie dentate ad alta resistenza rinforzate con trefoli di acciaio.
  • Asse verticale telescopico (solo per il modello M1).
  • Rotazione del polso 0-90 gradi.
  • Possibilità di ribaltamento a più stadi.
  • Possibilità di rotazione mano di presa 0-90-180-270 gradi.
  • Estrema semplicità di sostituzione della mano di presa.
  • Circuiti del vuoto, pinza e ribaltamento polso di serie.

Caratteristiche sistema di controllo

  • Quadro comandi a pulpito montato su ruote con consolle touch screen o quadro a bordo macchina con tastiera palmare.
  • Pannello di controllo elettronico per la selezione e la gestione dei programmi.
  • Estrema facilità di programmazione
  • Videate multilingua.
  • Visualizzazione sinottica ingressi/uscite.
  • Possibilità di archiviazione dati su supporto esterno.
  • Autoapprendimento ciclo macchina.
  • Esecuzione di verifica del ciclo passo/passo a velocità ridotte.
  • Pallettizzazione assi X,Y,Z.
  • Avvisi di manutenzione.
  • Report storico allarmi.
  • Gestione controllo qualità.
  • Regolazione tempi di attesa e velocità di movimento.
  • Gestione pezzo scarto.
  • Gestione carico inserti e contemporaneo prelievo dei pezzi stampati.
  • Gestione segnali da estrattori centrali stampo e gestione martinetti.
  • Possibilità di attesa in posizione preimpostata fuori pressa.
  • Azionamenti con servomotori brushless.
  • Presa esterna temporizzata per comando nastro trasportatore.
  • Presa esterna per attrezzatura abbinata.
  • Segnale protezioni aperte lato di scarico.
  • Possibilità di rilascio separato della materozza.
  • Gestione prelievo del pezzo dal piano fisso.
  • Possibilità di rilascio indipendente delle stampate multiple.